Federazione Coldiretti Veneto

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

LA BANCA DELLA TERRA VENETA

La Regione del Veneto con Legge Regionale 8 agosto 2014 n.26 ha istituito la
'Banca della Terra Veneta' con la finalità di censire le terre agricole incolte abban-
donate. raccogliere la disponibilità dei proprietari al fine di assegnarle ad agricol-
tori neobsediati. in particolare *giovani agricoltori o per rampliamento di aziende
agricole esistenti. Lo scopo della legge è quello di contrastare rabbandono dei terreni
e delle produzioni agricole, contenere il degrado ambientale e favorire il ricambio
generazionale in agricoltura attraverso la creazione di un inventano completo dei
terreni agricoli abbandonati e incolti e delle superfici agricole di proprietà pubblica o
privata disponibili per rassegnazione a imprenditori agricoli L'inventario risulta qui 6
costituito da due categorie di beni: quella dei fondi dichiarati abbandonati o incolti
e quella costituita dai fondi dei proprietari che volontariamente cedono la condu-zione a terzi tramite Banca della terra. In questo quadro normativo i Comuni, quali
veri soggetti deputati alla programmazione economica del territorio, sono chiamati
a dare. agintemo della cornice disegnata data legge regionale, il loro contributo: la
valutazione della situazione di fatto e deirassettOdella proprietà delle superfici agri-
cole. partendo dal supporto georeferenziato predisposto da AVEPA. disponible per i
Comuni che ne faranno richiesta.AI termine dell'iter valutativo. la stessa legge regio-
naie. assegna ai Comuni il compito 6 comunicare i terreni individuati nella Banca. La
successiva assegnazione avverrà con procedimento disciplinato da apposite delibere
della Giunta della Regione del Veneto.

I DATI
Secondo i dati del censimento 2010. in Veneto circa il 2% degli 811 maa ettari di
superficie coltivabile non è messo a frutto: sono proprietà di enti pubblici (135),
di regole o vicinanze, o di privati che non hanno una specifica vocazione agricola.
Coldiretti ha calcolato che in Veneto sono almeno 15maa gli ettari da mettere a
disposizione degli agricoltori. con la possiblità di dare lavoro a circa 3mila persone.
La prevede 6 assegnare ad Avepa. tramite censimento effettuato dai Comuni.
la g one dell'inventario dei terreni a destinazione agricola che sono lasciati incolti
o abbandonati da parte di proprietari pubblici o privab. Nella lista vanno inseriti
anche i terreni confiscati alla criminalità organizzata. Una volta fatto il censimento, i
Comuni 'avvisano' i proprietari che a loro terreno sta per essere messo a bando per
l'affidamento a un' impresa agricola: se non ci sono opposizioni legalmente sosteni-bili. e una volta data risposta formale a eventuali osservazioni presentate. si procede
con l'iter.

IL BANDO
L'assegnazione dei terreni avviene attraverso bandi ad evidenza pubblica disposti dal-
la Giunta regionale. Quindi Avepa seguii la gestione delle domande e delle assegna-zioni. Per ciascun lotto di terreno deve essere stataito un canone annuo sulla base di
un'analisi approfondita e la durata (massimo 15 anni), valutati da una Commissione
Regionale istituita ad hoc. integrabile con i rappresentanti dei proprietari privati o
dall'Amministrazione pubblica concedente rarea. Per partecipare al bando si dovrà
presentare un 'piano colturale'. Il punteggio per r ione prevede 6 favorire in
ordine di Fiala- i giovani agricoltori, i progetti di ampliamento azienda*. le coope-
rative agricole sociali e le aziende che hanno sede nello stesso Comune del terreno a
bando. L'attività di coltivazione va iniziata entro 12 mesi dall'assegnazione.

SITI PER MAGGIORI INFORMAZIONI
REGIONE VENETO
www.regione.veneto.it/webiagricoltura-e-foreste/banca-della-terra-veneta
AVEPA
www.aveatit/manuali-e-procedure-banca-terra